PDF Stampa E-mail
Martedì 09 Giugno 2009 19:14

"Non c'è due senza tre"

box-pesce-009La proverbiale frase non c’è due senza tre calza ad hoc per l’area portuale a ridosso del Borgo vecchio che già da anni  è stata mortificata:

prima con la costruzione del Depuratore che, oltre a togliere la visuale di quel poco di mare che da piazza Duomo si intravedeva attraverso l’arco di via V. Pitirro, ha dato e ancora continua a dare ai tanti turisti di passaggio per le Isole Tremiti, un ricordo tangibile dei “ Profumi della vecchia Termoli”;
poi, con la Scala a chiocciola, definita “monumento alla bellezza e alla raffinatezza” che invece ha creato un forte impatto ambientale sulle mura del Borgo e nell’area portuale dove è stata collocata. Altrettanto forti sono state le critiche e i dissensi manifestati oltre che dall’85% della popolazione termolese, anche da personaggi quali Sgarbi, F. Quilici e Jean Marie Levesque(Conservatore del Museo Normanno di Coen in Francia) tanto che noi tutti, coinvolti prima come cittadini e poi come soci di un’Associazione  nata con lo scopo di salvaguardare e rivalutare il Borgo, abbiamo presentato ufficialmente all'Amministrazione di allora, nel lontano giugno 1999 e di nuovo qualche mese fa (su richiesta dell’attuale Amministrazione) un progetto alternativo di questa scala di collegamento dell’area portuale con il Borgo, che sembrava avesse stimolato interesse anche tra questa Amministrazione “Attenta e Sensibile” oltre che ai tanti problemi del territorio cittadino, soprattutto al Borgo vecchio verso cui “ tutti a parole si fregiano di avere attenzioni, ma che fondamentalmente ai tanti poco interessa ”. Quale Borgo vecchio diventerà mai il fiore all’occhiello della nostra Termoli?
Oggi la ciliegina sulla torta, per completare l’opera nel tratto che va, dalla famigerata scala a chiocciola al profumato depuratore, una stecca con pannelli prefabbricati lunga circa 33metri, larga 6 ed alta metri 3,05 fino a toccare i m. 5,50  nella parte più alta( la cupola in policarbonato). Essa ospiterà una nuova fabbrica del ghiaccio con annesso magazzino olii e cinque box per il deposito del pesce proveniente dal Mercato Ittico  e che dovrà essere “lavorato” per poterlo portare sul mercato a cui i cinque pescivendoli  assegnatari dei relativi box sono collegati.

Tale struttura, oltre ad eliminare un congruo numero di parcheggi (sempre più difficili da reperire) a servizio di quanti vivono nel borgo e che soprattutto nel periodo estivo sono costretti ad “emigrare” con i propri mezzi, va ad invadere tutta la parte del sottomuro di cinta piena di vegetazione di pregio piantumata qualche anno fa per ridare un minimo di decoro a quel tratto di muraglione che agli occhi di tanti si identifica come sotto zona della Cattedrale per chi guarda il Borgo dal molo pescherecci (tornando da Tremiti). Così facendo, ci si dimentica che proprio per la valorizzazione di quel tratto di muro e per la rivalutazione di quell’area portuale, era stata prevista una scala alternativa a quella del "dissenso"che mirava tra l’altro ad un “contatto visivo” con la stupenda Cattedrale che abbiamo e che è visibile dal porto proprio in quel punto. Tale struttura, modernissima e poco rispettosa dei canoni di un’architettura di tipo conservativo così come indicano le linee guida del Piano di Recupero del Borgo antico, ancora vigente, dovendo essere collocata a ridosso di una parte”significativa” del Borgo, avrebbe dovuto far riflettere un tantino di più quanti tra gli addetti ai lavori si professano cultori della storia e dell’architettura termolese per evitare di autorizzare con una semplice “conferenza di servizio” un altro scempio in un’area già compromessa.

Quando passate tra il Mercato ittico e la sede dell’ANMI (Ass.ne Nazionale Marinai d’Italia), sotto il muraglione di via del C. del Croix, avete notato che traffico di furgoni, le cassette di pesce, e  le maleodoranti pozzanghere di acqua sporca che ristagna? Bhè, la stessa cosa succederà sotto le mura del Paese vecchio. Assisteremo dopo la costruzione di questa struttura voluta da chi in passato si è proposto come attento sostenitore delle problematiche del Borgo, ma che ha dimostrato, in questo caso, scarsa sensibilità e grande disinteresse per un “servizio” che poteva sicuramente essere collocato in ambito portuale o fuori di esso, ma sicuramente in una posizione più rispettosa dei luoghi che rappresentano la nostra storia.

Un errore voluto o una svista a cui è ancora possibile rimediare?

Noi ci auguriamo che sia una svista!

Il Presidente

Arch. Salvatore Marinucci

 

Alcune foto di riferimento a quanto innanzi descritto

box-pesce-001
box-pesce-001
box-pesce-002
box-pesce-002
box-pesce-003
box-pesce-003
box-pesce-004
box-pesce-004
box-pesce-005
box-pesce-005
box-pesce-006
box-pesce-006
box-pesce-007
box-pesce-007
box-pesce-008
box-pesce-008
box-pesce-009
box-pesce-009


 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 13 Maggio 2009 16:19

presentazione-sito01Venerdì 8 maggio è stato ufficialmente presentato alla cittadinanza termolese, il sito Web della nostra Associazione.

In concomitanza è stato aperto il collegamento del sito e quanti hanno voluto, hanno potuto collegarsi per la prima volta.

La presentazione, avvenuta nella sala "Colitto", col patrocinio del Comune di Termoli, è stata curata dal Presidente in carica alla presenza di un buon numero tra soci, amici ed amministratori locali.

"Abbiamo realizzato un sogno nel cassetto! Era necessario creare questo sito, per essere al passo coi tempi e … per non dimenticare tanti anni di attività (dal lontano 1985 ad oggi ) svolte per il Borgo, all’interno e fuori di esso, per la sua rivalutazione e la sensibilizzazione ai problemi del vivere quotidiano".

Questi i motivi per i quali è nato il sito. E’ stata poi spiegata l’impostazione generale, le attività già realizzate delle quali sono visibili alcune foto o filmini, nonché gli appuntamenti futuri. A tale proposito, il sito diventerà "agenda" di riferimento per i prossimi appuntamenti.

Vogliamo approfittare di questa occasione per ringraziare ancora una volta quanti ci hanno onorati della loro presenza, invitando chi non ha potuto partecipare a visitare il nostro sito rendendo partecipi anche i loro amici (passa parola). Grazie!

Riportiamo di seguito alcune foto della cerimonia inaugurale insieme ad alcuni articoli della stampa locale.


Primonumero del 9/05/2009

Nuovo Molise Oggi del 9/05/2009

Il Quotidiano del Molise del 9/05/2009

Primo Piano del 23/05/2009

 

presentazione-sito02
presentazione-sito02
presentazione-sito03
presentazione-sito03
presentazione-sito04
presentazione-sito04
presentazione-sito05
presentazione-sito05
presentazione-sito06
presentazione-sito06
presentazione-sito07
presentazione-sito07

Le foto sono state scattate da Giuseppe Zupa (Studio 15 Mani) e da Cristina Marinucci

 

 
Perchè il Sito
Sabato 07 Febbraio 2009 14:17
 

aerea

Il sito dell’Associazione Amici del Borgo Vecchio, nasce per un duplice scopo:
1) per raccontare a più gente possibile (ed internet ce ne da la possibilità) la nostra storia associativa che ormai vanta ben 25 anni di attività per il Borgo antico di Termoli.   In questi anni abbiamo fatto tante cose che spesso, noi stessi, abbiamo  dimenticato di aver realizzato e, allora, il sito ci è sembrato l’occasione per ricordarle sia a chi le ha vissute insieme a noi, sia per farle conoscere ai tanti amici che entrano in contatto con noi attraverso il web da tutte le parti del mondo.In questo modo, chi partecipa e rimane coinvolto emotivamente (speriamo positivamente) dalle nostre manifestazioni, se vuole può continuare a seguire le nostre iniziative anche da lontano, magari da casa o dall’ufficio, rimanendo idealmente e fattivamente legato alla nostra Termoli, soprattutto se durante le vacanze vissute a Termoli o nei paesi immediatamente vicini, si è trovato a vivere insieme a noi una delle nostre esperienze.
 

Inoltre, attraverso le pagine di questo sito, l’Associazione vuole tenere aggiornati gli amici e gli associati di tutte quelle attività che si svolgono affiancando ed integrando così questa Bacheca virtuale a quella materiale posta all’ingresso del Borgo.

2) Rimarcando le finalità dell’Associazione che sono senz’altro quelle di  tutelare e valorizzare il Borgo antico, dalle pagine di questo sito, qualora se ne dovesse presentare l’eventualità, si leveranno moniti per la difesa e la salvaguardia del Borgo e più in generale della nostra città.
 
Il Presidente
Arch. Salvatore Marinucci
 
 
 
L'illustrazione è presa da "Bell'Italia" n°195 del 07/2002
 
« InizioPrec.212223242526Succ.Fine »

Ultimi Tweet

Come hai conosciuto l'Associazione?

Come hai conosciuto l'associazione?
 

Chi è on line

 26 visitatori online

Registrati

Registrandoti rimarrai sempre in contatto con noi



Grazie per la manifestazione del tuo affetto